testi

nostri secreti


Mio padre diceva che si è uomini quando il ventre è ben ricoperto dai peli. I peli sulla pancia, a suo dire, servivano ad attutire la caduta della cenere che si staccava dalla sigaretta quando la si fumava a letto.
Mi mostrava, fiero, il recupero del frammento di cenere che si doveva prelevare a cucchiaio, altrimenti si sarebbe per sempre disfatto. Metteva le dita come quelle gru che al lunapark afferrano i pupazzi nella teca di vetro e, delicatamente, prendeva la cenere che depositava in una ciotola la suo fianco.
Passai l’adolescenza ad aspettare che i peli mi crescessero anche sulla pancia. Furono gli ultimi ad arrivare, prima i baffi, poi il pube, poi le gambe, poi le ascelle, poi la barba, il petto ed infine la pancia. Quando la peluria fu considerevole da poterla sperimentare, mi accesi la mi a prima sigaretta a letto. La tenevo sospesa facendo finta di non accorgermi che la cenere era ormai da scuotere. Finalmente cadde, i miei peli funzionarono alla perfezione, il piccolo cilindretto di cenere grigia rimase integro nei pressi del mio ombelico, ne fui estasiato, ero un uomo! Posi le dita nella posizione della macchinetta del lunapark e acchiappai la cenere a cucchiaio. Ma qualcosa andò storto, la cenere mi si sbriciolò tra le dita per ricadere sul mio addome, depositandosi per lo più dentro l’ombelico. Soffiai, sventolai, poi cercai di rimuoverla con la mani, ma me la spalmai ancora di più sulla pancia e in parte sulle lenzuola. Nel frattempo avevo dimenticato la sigaretta appollaiata sul comodino. Alcuni pezzetti di carta presero fuoco e quando me ne accorsi, anche la foto di me da bambino, che mia madre aveva sistemato là sopra, cominciò a consumarsi sulla brace. Ero diventato un uomo, a modo mio, ma uomo.





ritorna alla lista ritorna alla lista testi richiedi informazioni richiedi informazioni

Adamo pittura a china - Il Suicidio del Mago  - scheda testo NOSTRI SECRETI -  opere grafiche, pitture, testi e poesie di Giacomo Belcari
Eva pittura a china - Il Suicidio del Mago  - scheda testo NOSTRI SECRETI -  opere grafiche, pitture, testi e poesie di Giacomo Belcari